TRIPOLITALIANS PDF Stampa E-mail

(2010 - ongoing)

TRIPOLITALIANS è una ricognizione di memorie e la costruzione di un archivio multimediale della comunità libico-italiana sparpagliata per l'Italia dopo il colpo di stato di Gheddafi del 1970, nato come progetto di tesi specialistica con la supervisione di Rene Gabri, Herman Asselberghs e Eyal Sivan.

Un archivio, articolato di volta in volta in mostre multimediali possibili (un esempio è TRIPOLITALIANS. Appunti per un film), e da Aprile 2015 un film in lavorazione selezionato per lo sviluppo da SIC sound/image/culture e per il Matchmaking di Italian Doc Screenings 2015.

Sinossi
Antonio Melilli è uno dei 20.000 italiani costretti ad abbandonare la Libia nel 1969, in seguito al colpo di stato di Gheddafi. A partire dalle memorie del nonno, nato e cresciuto a Tripoli tra gli anni 30 e gli anni 60, quando la Libia era colonia italiana, la regista traccia una mappa di luoghi nella città appartenenti a quel tempo passato, e li rintraccia nella Tripoli di oggi, facendoli ripercorrere ad un giovane libico. È un lavoro sul senso di appartenenza ai luoghi, sulla memoria, individuale e collettiva, su come questa processi le immagini dei ricordi così come il mezzo digitale lo fa con le immagini.


 

 

 

 
©martinamelilli2015
P.I. 04862950286